Home GRAN-MED-FONDO GRAN FONDO INTERNAZIONALE FARA IN SABINA; QUESTO GIOVEDÌ LA PRESENTAZIONE
GRAN FONDO INTERNAZIONALE FARA IN SABINA; QUESTO GIOVEDÌ LA PRESENTAZIONE PDF Print
Written by Livio Iacovella   

C’è un posto nel Lazio dove sport, tradizione e cultura trovano occasione per unirsi insieme ed offrire allo sportivo e al turista un soggiorno di assoluto splendore.

 

Gran Fondo Internazionale Fara in Sabina; questo giovedì la presentazione

 

C’è un posto nel Lazio dove sport, tradizione e cultura trovano occasione per unirsi insieme ed offrire allo sportivo e al turista un soggiorno di assoluto splendore. Questo posto è, in realtà, una piccola regione nella regione ed è la Sabina. Poco distante da Roma, la Sabina è riuscita nei secoli a rimanere un territorio quasi del tutto incontaminato dalla Capitale e dalla sua roboante, caotica e chiassosa quotidianità; si tratta di un territorio antico, che la leggenda vuole legata addirittura alla figura di Romolo, che ha ora i tratti di un’oasi del benessere dove la vita scorre un po’ più lentamente tra sapori, profumi e ritmi d’altri tempi. Un’oasi per i cittadini e i turisti, un’oasi per la bicicletta

In questo scenario assolutamente suggestivo domenica 9 aprile si svolgerà la dodicesima granfondo internazionale Città di Fara in Sabina con un programma che corre incontro alla passione di tutti.

Chi è meno allenato potrà conoscere la Sabina grazie ad un breve ma interessante percorso cicloturistico di 36 chilometri. Da Passo Corese, frazione di Fara Sabina, si raggiunge Castelnuovo di Farfa. Quindi Poggio Mirteto e Montopoli in Sabina prima del ritorno a Passo Corese. Un percorso contraddistinto dagli ulivi che in questa zona regala un olio apprezzato in tutto il mondo. Chi è più preparato può affrontare il percorso di 84 chilometri. Qui si fa sul serio; pronti e via in un susseguirsi di forti emozioni. Da Passo Corese si toccano le località di Castelnuovo di Farfa, Poggio Nativo, Frasso Sabino, Poggio Moiano, Monteleone Sabino, Salisano, Mompeo, Poggio Mirteto, Montopoli in Sabina. Quindi il traguardo, posto a Passo Corese. Un continuo saliscendi che porterà i ciclisti a superare un dislivello complessivo di 1450 metri.

Ancora più avvincente è la granfondo, la gara regina della giornata con i suoi 122 chilometri e gli oltre duemilametri di dislivello da mettere sotto le ruote. Il paesaggio è magnifico e regala la più bella cartolina della Sabina; da Passo Corese si toccano infatti Castelnuovo di Farfa, Poggio Nativo, Frasso Sabino, Poggio Moiano, Pozzaglia Sabina, Colle di Tora, Ascrea, Rocca Sinibalda, Torricella Sabina, Monteleone Sabino, Casaprota, Montenero Sabino, Salisano, Mompeo, Poggio Mirteto, Montopoli in Sabina e arrivo a Passo Corese

L’intrattenimento inizierà già sabato 8 aprile. Alle ore 15 sarà aperto il parco giochi per i bambini e sarà inaugurato il villaggio con stand ed attrazioni per tutta la famiglia.

Tutti i dettagli della dodicesima Granfondo Internazionale di Fara in Sabina saranno presentati giovedì 30 marzo, alle ore 16.00, nella Sala Consiliare del Comune di Fara Sabina.

Vi aspettiamo!

 

 

Roma, 27 marzo 2017

 

Ufficio Stampa
Livio Iacovella
Tel.
+39/335.79.31.616
This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

www.pedalatium.com

 

 

 

 

 

 
 

Pubblicità